venerdì 21 luglio 2017


E' bello Signore stare accanto a te, nella tua casa, in silenzio e meditare le tue parole.
Ecco ho trovato nel mio girovagare un posto bellissimo, dove tu mi aspetti per darmi la tua santa benedizione.
E' un luogo fantastico, in Calabria, un tempo terra e fucina di uomini santi che tanta spiritualità hanno lasciato per l'aria.
Tutto questo ora si sta concretizzando in questa Chiesa, in cui tu sei presente e mi affianchi ogni volta che entro per incontrarti e implorare la tua misericordia.
Ti ho incontrato alle falde del monte Pollino in una cittadina che si chiama "Castrovillari" dove un tempo la "Retta Fede" era di casa e dove svetta una immagine della tua Beata Genitrice.
Ti ho incontrato perchè una tua casa è stata innalzata, dove regna la "Retta Fede" e questa appartiene alla giurisdizione ecclesiatica del Patriarcato di Mosca.
Ti ho visitato ed ho affermato: "Questa sarà d'ora in poi anche la mia casa" e so che tu mi aspetti come un padre aspetta il figlio il quale pur accasciato dai tanti peccati viene da te sollevato ed invitato ad entrare perchè dentro si fa festa e io sono l'invitato principale.

mercoledì 19 luglio 2017

Invito alla Liturgia

Воскресение 23 июля будет служиться Божественная Литургия в Храме Иоанна Кронштадского МП палаццо Галло, пьяцца Викторио Эммануеле II города Кастровиллари. Неделя 7-я по Пятидесятнице. Глас 6. Положение Господа нашего Иисуса Христа в Москве (1625). Мучеников 45-ти в Никополе Армейском..
Всех жду на служение Божественной Литургии Благословение на всех вас!

 Domenica, 23 luglio 2017, dopo la parentesi Liturgica ad Altomonte, si ritorna a celebrare presso la Chiesa Parrocchiale "San Giovanni di Kronstadt" - Palazzo Gallo / Piazza Vittorio Em. II a Castrovillari.La Chiesa ortodossa, del vecchio calendario, fa memoria dei 45 santi martiri di Nicopoli in Armenia. 
Il tono è il VI.
Come sempre io ci sarò e vi aspetterò a porte spalancate per celebrare, insieme a voi, i divini misteri dellaLiturgia !!!

mercoledì 12 luglio 2017

Care Fedeli e Cari Fedeli, della Santa Chiesa Ortodossa di Altomonte e dei paesi vicini, Vi comunico che domenica 16 luglio 2017, la Divina Liturgia sara celebrata con inizio alle ore 10.00 presso la Chiesa Ortodossa "San Arsenio di Cappadocia" in Via Balbia n. 7 ad Altomonte.
Prima lo spirito e poi il corpo........ Cosa varrà se cerchiamo di abellire il corpo, dimenticandoci che l'unico a salvarsi, dopo la morte, è il nostro spirito il quale verrà conteso tra gli angeli ed i demoni. Ma se noi nella nostra vita abbiamo fatto più opere buone, non dobbiamo temere nulla perchè i santi angeli ci porteranno con loro nel Regno del Signore !!!!
Io vi aspetterò..........

martedì 11 luglio 2017

http://www.ortodossiatorino.net Era il 1999, era la prima volta che mi recavo in Grecia, con mio figlio Giuseppe eravamo ospiti da Suor Irene, presso il Monastero "Pamakaristos" di Kifisià. Percorrevamo la strada per andare a Nea Makri e lungo il tragitto queste cappellette erano disseminate lungo la via. Ho chiesto a Suor Irene cosa fossero, essendo la prima volta che le vedevo e lei con profonda umiltà mi ha spiegato del perchè si trovassero li.

La spettrale solitudine dei santuari stradali della Grecia
 
di Kelly Gonsalves
The Week, 26 giugno 2017
foto di Petros Giannakouris

 
Sobrie cappelline delle dimensioni di scatole da scarpe punteggiano i tornanti e le svolte più ripide della campagna
Le strade tortuose e montuose della Grecia rurale sono punteggiate da piccole strutture delle dimensioni di scatole. Talvolta elaborati, talvolta semplici, questi edifici sormontati da croci sono ricordi spettrali di vite perdute troppo presto.

La Grecia ha il sesto più alto tasso di mortalità sulle strade nell'Unione Europea. Nel 2016, 804 persone sono morte in incidenti automobilistici, e più di 13.000 sono state ferite, secondo The Associated Press.
La geografia greca ne ha una colpa parziale. Le montagne coprono circa l'80 per cento della terraferma ellenica e le sue infrastrutture sono di conseguenza scoraggianti: le autostrade serpeggiano e circondano terreni ripidi, spesso senza traverse di protezione, e nelle zone più rurali del paese, stretti tratti di strade a corsia singola incoraggiano spesso un comportamento rischioso negli attraversamenti.
Dopo la sepoltura, alcune famiglie greche possono anche erigere un santuario nel sito dell'incidente per commemorare i loro cari defunti.
"Un cimitero è visto come il luogo in cui il defunto vive dopo la morte, ma anche il luogo della morte è un punto di riferimento metafisico", ha detto un esperto di folklore all'Associated Press. "Il santuario serve per ricordare".


I santuari - chiamati kandilakia - possono essere realizzati in legno, pietra, metallo, calcestruzzo o addirittura marmo. Alcuni presentano sculture dettagliate o imitano apposta alcune famose chiese ortodosse. Dietro una porta di vetro o attraverso un'elegante apertura intagliata, spesso c'è una candela accesa o una lampada ad olio che brucia tra fotografie sbiadite dei defunti, immagini di santi e altri oggetti religiosi.
Molti di questi memoriali sono mantenuti con fedeltà - anche tra le scogliere più remote della penisola del Peloponneso, ogni notte sono illuminate di luci. Ma anche i santuari logori o arrugginiti portano con loro un potente e accattivante messaggio ai conducenti: rallentate, siate cauti e ricordate quanto può essere fugace la vita.
Qui sotto, diamo uno sguardo ad alcuni dei santuari spettrali della Grecia.

mercoledì 5 luglio 2017

Domenica prossima, 9 luglio 2017, la Chiesa Ortodossa del Patriarcato di Mosca fa memoria della Madre di Dio di Tikvinskoj e del santo padre Davide di Tessalonica.
Il tono è il quarto (IV).
La Divina Liturgia sarà celebrata presso la Chiesa Parrocchiale Ortodossa "San Giovanni di Kronstadt" - Palazzo Gallo / Piazza Viottorio Em. II a Castrovillari
con inizio alle ore 9,30 circa.
Il Signore sia con tutti voi e vi benedica.

Tropari:

Светлую воскресения проповедь от Ангела уведевша Господни ученицы и прадеднее осуждение отвергша, апостолом хвалящася глаголаху: испровержеся смерть, воскресе Христос Бог, даруяй мирови велию милость.
 

Днесь, яко солнце пресветлое,/ возсия нам на воздусе всечестная икона Твоя, Владычице,/ лучами милости мир просвещающи,/ юже великая Россия,/ яко некий дар Божественный свыше благоговейне восприемши,/ прославляет Тя, Богомати, всех Владычицу,/ и от Тебе рождшагося Христа Бога нашего величает радостно./ Емуже молися, о Госпоже Царице Богородице,/ да сохранит вся грады и страны христианския/ невредимы от всех навет вражиих/ и спасет верою покланяющихся Его Божественному/ и Твоему пречистому образу,// Дево Неискусобрачная.

В тебе, отче, известно спасеся, еже по образу,/ приим бо крест, последовал еси Христу/ и дея учил еси презирати убо плоть, преходит бо,/ прилежати же о души, вещи безсмертней.// Темже и со Ангелы срадуется, преподобне Давиде, дух твой.

 Слава Отцу, и Сыну, и Святому Духу.

Православныя веры поборниче, земли Российския печальниче, пастырем правило и образе верным, покаяния и жизни во Христе проповедниче, Божественных Таин благоговейный служителю и дерзновенный о людех молитвенниче, отче праведный Иоанне, целителю и предивный чудотворче, граду Кронштадту похвало и Церкве нашея украшение, моли Всеблагаго Бога умирити мир и спасти души наша.

И ныне и присно и во веки веков. Аминь.

Предстательство христиан непостыдное, ходатайство ко Творцу непреложное, не презри грешных молений гласы, но предвари, яко Благая, на помощь нас, верно зовущих Ти; ускори на молитву и потщися на умоление, предстательствующи присно, Богородице, чтущих Тя.